Trovare gli errori nei PDF

Lo scopo del preflight è quello di verificare se un documento PDF è adatto per la stampa, per l’archiviazione, o per qualsiasi altro utilizzo determinato. Per verificare questa condizione, si esegue un preflight del documento PDF e si esaminano i risultati. pdfToolbox e pdfaPilot offrono una vasta gamma di opzioni per visualizzare i risultati del preflight, con tipologie di report differenziati a seconda della destinazione d’uso.

Report in formato PDF

Sono disponibili tre formati di report a layout fisso; ogni formato consente di evidenziare avvisi e errori con una diversa tecnologia. Questi report sono documenti PDF e possono essere aperti in qualsiasi visualizzatore di PDF (come Adobe Acrobat e Anteprima di Apple). Questi sono i report ideali da inviare per email ai clienti, al fine di spiegare quali errori devono essere corretti.

Panoramica del report

Ogni report può includere una pagina iniziale con il riepilogo delle informazioni: dettagli sul documento elaborato, informazioni sul sistema operativo, elenco degli errori e degli avvisi.

Figura 1: Il sommario di un report di preflight

Report con commenti

Questo tipo di report utilizza i commenti (chiamati anche annotazioni) per evidenziare gli oggetti del PDF che causano gli errori. Nel report vengono aggiunte tante pagine quante sono quelle del documento esaminato; queste pagine sono una copia del documento originale, con l’aggiunta di commenti gialli per gli avvisi e commenti rossi per gli errori.

Figura 2: Un report di preflight con commenti

Ogni commento mostra sia il nome sia la descrizione completa dell’errore rilevato; in questo modo è facile risalire all’oggetto della pagina che presenta problemi.

Report con maschere in trasparenza

Il report con maschere in trasparenza usa una combinazione di oggetti trasparenti e di livelli per evidenziare gli oggetti problematici in un PDF. Questo tipo di report è utilizzabile solo nei visualizzatori di PDF che supportano i livelli, come Adobe Acrobat e Adobe Reader.

Figura 3: Un report con maschere in trasparenza

Report con livelli

Il report con livelli sposta gli oggetti problematici del PDF su un livello separato; è così possibile visualizzare e nascondere i livelli per identificare con precisione gli oggetti. Il report aggiunge anche dei livelli di sfondo colorati, per aiutare l’identificazione degli oggetti più difficili (per esempio gli oggetti bianchi).

Questo tipo di report è utilizzabile solo nei visualizzatori di PDF che supportano i livelli, come Adobe Acrobat e Adobe Reader.

Figura 4: Un report con livelli che mostra un oggetto in trasparenza su uno sfondo opportunamente colorato

Report PDF personalizzati

I report PDF tradizionali sono statici, ovvero non è possibile cambiarne il layout, i colori, il testo. In alcuni scenari di integrazione è necessario personalizzare la grafica del report, specialmente se questo è destinato alla comunicazione esterna all’azienda (per esempio a un cliente).

Il report PDF personalizzato è stato studiato da callas specificamente per offrire layout completamente dinamici. Il report è basato su un modello HTML (che fa uso anche di CSS e JavaScript): poiché è possibile creare i propri modelli HTML, diventa facile cambiare colori, aggiungere logo e grafica, modificare il testo del report in modo dinamico. Per chi cerca uno strumento semplice e dinamico per la comunicazione con i propri clienti, i report PDF personalizzati sono la soluzione migliore.

Figura 5: Il report PDF personalizzato di default, incluso in pdfToolbox

Figura 6: Un report PDF personalizzato basato su un layout modificato con l’aggiunta di un logo

Nel report personalizzato mostrato qui sopra il colore di sfondo è stato cambiato da rosso a viola, il logo è stato sostituito, i testi sono stati personalizzati. Ovviamente con una buona conoscenza di HTML e JavaScript è possibile creare personalizzazioni molto più avanzate.

Report XML

I report PDF sono ideali per fornire un feedback visuale agli operatori e ai clienti; tuttavia, in un processo completamente automatizzato e basato sui dati, il report PDF non è l’ideale. Per questo pdfToolbox e pdfaPilot hanno la possibilità di generare un report XML come risultato del preflight.

Il file XML contiene tutte le informazioni che si trovano anche nel report PDF (e molte altre ancora) ed è il formato ideale per essere interpretato da processi automatizzati o da script. Per esempio, con poche righe di codice in PHP è possibile visualizzare il risultato del report in un sito web. Oppure è possibile configurare un workflow, con FileTrain o Switch, che prenda decisioni in automatico sulla base delle informazioni contenute nel report.

Report multipli

Non c’è limite al numero di report che possono essere generati dal preflight. In tutte le versioni automatizzate di pdfToolbox e pdfaPilot è possibile produrre, a fronte di un processo di preflight, molti report in formati diversi. Grazie a questa funzionalità è possibile creare, per esempio, un workflow che genera un report PDF da inviare al cliente e allo stesso tempo un report XML da utilizzare in un database.

Domande?

Maggiori informazioni sui prodotti callas sono disponibili nelle pagine di prodotto sul sito web. Per una demo personalizzata, e per domande più specifiche, è possibile contattare callas.